top of page

Guida all'educazione attraverso il Rito.

La ritualità gioca un ruolo piuttosto marginale nella nostra vita, principalmente a causa dei molteplici cambiamenti sociali e personali che affrontiamo. Noi adulti, spesso, sottovalutiamo l'importanza della ritualità come strumento per valorizzare la nostra esistenza e i vissuti quotidiani. Nella cultura occidentale, tendiamo a istituire routine di gestione del tempo che ci aiutano a organizzare le nostre giornate, ma non usiamo il rito. Poiché non condividiamo rituali con la nostra comunità di appartenenza, non diamo particolare enfasi a eventi significativi nella nostra vita, né li condividiamo con gli altri.

Tuttavia, nell'ambito dell'educazione, la ritualità assume un ruolo essenziale. Essa permette di rendere visibile alla comunità l'etica che desideriamo condividere e promuovere un senso di appartenenza e condivisione.


Ma quali sono le caratteristiche della ritualità educativa?

  1. Il rito è un vissuto che esplicita un’etica o un valore condiviso, non ha necessità che l’educatore espliciti il suo significato

  2. Il rito si esplicita soprattutto in un gruppo e in una comunità

  3. Il rito si compie sempre uguale a se stesso a meno che la comunità non senta il bisogno di cambiamento perché non rispecchia più il percorso che insieme si sta svolgendo.

  4. Il rito sottolinea la crescita del singolo o un avvenimento importante che caratterizza la comunità. E’ ricca di passaggi emotivi che segnano in modo indelebile i passaggi della vita e li sostanzia.


Quando usare il Rito in educazione?


I riti attraversano ogni fase della nostra vita. Pensiamo alle celebrazioni di compleanno, alle festività natalizie, ma anche ai momenti di promozione, all'inizio di una nuova avventura lavorativa, o al momento di iniziare una convivenza. Talvolta tendiamo a sottovalutarli, pur utilizzandoli innumerevoli volte.


In campo educativo, l'uso della ritualità è spesso poco conosciuto. Ciò è dovuto al fatto che richiede un considerevole sforzo da parte di un team di professionisti, inclusi pensatori, progettisti e coloro che scelgono le azioni da intraprendere per comunicare il messaggio in modo efficace.

La ritualità in educazione dovrebbe essere introdotta con attenzione, mai a caso e senza uno scopo ben definito. Al contrario, essa è preziosa in contesti educativi, sia con adulti che con anziani, poiché tutti traggono beneficio dalla ritualità nella loro vita. Con i giovani, come bambini e adolescenti, è un elemento più comune.


Nell'educazione, la ritualità può essere incorporata nei momenti di crescita personale. Ad esempio, quando un individuo ha acquisito l'abilità di completare un lavoro autonomamente, la comunità o la classe può festeggiarne il successo. Immaginate quanto sarebbe positivo se le scuole italiane facessero ampio uso della ritualità, contribuendo a ottenere risultati senza frustrazioni e ansie.


Inoltre, la ritualità può sottolineare momenti speciali e significativi nella vita, come l'ingresso in una nuova scuola o squadra, l'inizio di un nuovo anno o la conclusione di un corso o di un'attività estiva.


Quando un'esigenza educativa sceglie di parlare attraverso il rito?


1. Quando l'etica educativa da trasmettere è intricata e difficile da esprimere verbalmente, il rito offre un approccio che semplifica, promuovendo una comprensione empatetica e accessibile alla maggior parte delle persone.


2. Quando il rito deve preparare il terreno per un cambiamento nella comunità. Il rito costituisce un'esperienza emotiva che utilizza un linguaggio semplice e comprensibile, producendo effetti sorprendenti. È particolarmente efficace quando l'equipe ha l'obiettivo di far comprendere alla comunità dei pari (che siano bambini, anziani o persone con diverse abilità) la necessità di cambiare, come nel caso dell'inclusione di tutti o della spinta verso nuove prospettive al di fuori della zona di comfort.


3. Il rito è una fonte di gioia, specie quando l'equipe ritiene che sia necessario festeggiare insieme un obiettivo raggiunto. Perché non farlo con una cerimonia rituale?


In conclusione, l'importanza dei riti nella sfera educativa non può essere sottovalutata. Questi rituali attraversano le diverse fasi della nostra vita, offrendo un linguaggio emotivo che supera le barriere delle parole. Nell'ambito educativo, l'introduzione oculata dei riti può promuovere una comprensione empatica e agevolare il cambio nella comunità. Che si tratti di insegnare ai giovani o coinvolgere gli adulti, la ritualità può arricchire le esperienze di crescita personale e celebrare i traguardi raggiunti, contribuendo a creare un ambiente più positivo. Perciò, vale la pena esplorare e sperimentare i riti in modo creativo, condividendo le esperienze e i benefici che possono apportare alla comunità educativa nel suo complesso.


I riti sono destinati a tutti, compresi gli adulti, poiché anche loro possono trarre beneficio da riti che portano cambiamenti, novità e gioia. Hai mai provato? Sperimenta e progetta riti, poi condividi i risultati!


43 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page