top of page

Giocare per Crescere

Aggiornamento: 31 lug 2023


Gli adolescenti vivono il gioco come una pratica intellettiva e di allenamento fisico, una sfida con sé e l’altro per comprovare le proprie abilità, per saggiare se si è raggiunti i risultati sperati, o se la propria forma fisica ha raggiunto i livelli sperati.

Gli adolescenti amano il gioco strategico, di squadra nel quale oltre la destrezza corporea e l’agilità fisica è necessario attaccare, difendere, capire le difficoltà dell’avversario, cooperare con gli altri.

Non solo lo sporti di squadra sollecitano queste abilità e le potenziano, ma anche il giocare nel bosco con gli amici, il cortile di casa, gli scout, le agenzie formative di varie estrazioni - oratorio, associazioni socio – culturali, associazioni ambientaliste.

Il gioco è un momento importante da non tralasciare per apprendere strategie cognitive utili per studiare, soprattutto materie scientifiche, per organizzare e portare a termine il carico di compiti da svolgere a casa.


Giocare è l’attività essenziale per crescere insieme ai propri figli – figlie. Anche a casa con i propri figli adolescenti si può giocare.

Le strategie di gioco sono diverse da quelle dell’infanzia, come genitore non sei più chiamato a fare finta di mangiare, o di accudire una bambola, o essere un super eroe, oppure montare un trenino di legno. Gli adolescenti chiedono altri tipi di gioco a cui i genitori possono dare risposte.

Che tipo di attività? Coinvolgendo i ragazzi e le ragazze in attività all’aperto in montagna: escursioni, arrampicata, canyonig, osservazione. Al mare – lago barca a vela, nuoto, canottaggio. Oppure giocando insieme a casa con sfide alla Wii, con giochi in scatola o enigmi.

Giocare in famiglia è un buon allenamento per il dialogo.

Infatti giocando i ragazzi e le ragazze si rilassano e abbassano l’aggressività, è un buon momento per stare insieme e arrivare a dialogare su temi che stanno a cuore sia a noi che a loro: magari prima partendo da discorsi sui massimi sistemi, poi per andare dritti al punto che come genitori ci interessa.

Anche le ragazze giocano con altre modalità, ma quando trovano le modalità giuste sono attive e partecipi.


Riassumendo, come possiamo giocare con i pre – adolescenti per iniziare un dialogo?

Cinque consigli molto semplici:


  1. Cerca un gioco che li coinvolga, sii originale. In commercio ce ne sono molti e puoi trovare diversi suggerimenti online.

  2. Non farli vincere, non serve, non sono più dei piccoli, la vittoria va conquistata, come tutto nella vita.

  3. Sii creativo. Proponi di giocare a casa o al parco, proponilo come modalità per stare insieme. Un genitore può provare ad essere propositivo, caratteristica utile alla costruzione di relazioni piene, vive, gioiose.

  4. Mentre giochi non parlare, gioca e basta – si parla dopo in tempo di verifica quando il clima è disteso. Chiedi a loro sempre cosa pensano, ascolta molto e parla poco.

  5. Le regole le dai tu genitore non le fanno i figli. Il più grande è il gestore della relazione e delle regole del gioco.

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page