top of page

Ascoltiamo le idee dei bambini

Aggiornamento: 31 lug 2023


I bambini e le bambine ci parlano in continuazione, anche quando sono molto piccoli, attraverso una vasta gamma di modi espressivi: attraverso giochi, capricci, lallazioni, risate e pianto, cercano di comunicare con noi adulti e condividere le loro esperienze interiori.

Spetta a noi adulti acquisire gli strumenti necessari per decodificare ciò che i nostri bambini ci stanno comunicando. I loro desideri e le loro emozioni sono indicatori importanti che ci aiutano a comprendere le loro necessità e a valorizzare le loro idee, iniziative e progetti. Quando riusciamo a decifrare i segnali che ci inviano, possiamo stabilire connessioni più profonde e significative con i nostri figli.

Bambina che gioca con madre/tutrice

Nel processo di crescita, i bambini affrontano molte sfide, scoprono nuovi interessi e sviluppano la propria personalità. La capacità di cogliere le loro espressioni, sia verbali che non verbali, ci consente di supportarli nel loro percorso di crescita. Possiamo aiutarli a sviluppare la fiducia in sé stessi e l'autostima, offrendo loro un ambiente che favorisce l'esplorazione e l'apprendimento.

Quando ascoltiamo attentamente ciò che i nostri bambini ci dicono, dimostriamo rispetto per le loro esperienze individuali. Questo rafforza il legame emotivo tra noi e loro, creando un ambiente di fiducia e apertura in cui si sentono liberi di esprimersi. In questo modo, promuoviamo il loro sviluppo cognitivo, emotivo e sociale.

È importante ricordare che ogni bambino è un individuo unico, con le proprie esigenze, passioni e talenti. Non dovremmo limitarci a imporre le nostre idee o aspettative su di loro, ma piuttosto incoraggiarli ad esprimere la propria individualità. Ascoltando e rispettando le loro parole e azioni, possiamo aiutarli a sviluppare una sana autostima ea esplorare il mondo che li circonda.


Ascoltando attentamente e rispettando le loro parole e azioni, possiamo costruire un rapporto di fiducia e valorizzare le loro idee, iniziative e progetti. In questo modo, contribuiamo al loro sviluppo armonioso e alla realizzazione del loro potenziale unico.

Ascoltare per capire i loro desideri, per promuovere il pensiero critico, la capacità di riflettere sugli avvenimenti e il quotidiano. Per trarre degli insegnamenti di vita validi anche per noi adulti. In alcune circostanze i bambini e le bambine attraverso le loro osservazioni, ci pongono delle questioni esistenziali a cui noi adulti non siamo stati attenti ad osservare e a pensare.

I bambini e le bambine si immergono completamente nel loro quotidiano, cercando di trarre il massimo insegnamento da ogni esperienza. Se riusciamo ad ascoltarli in questi momenti, possiamo apprezzare la bellezza e la ricchezza di quei frammenti di vita vissuta. Noi adulti, spesso travolti dalle nostre innumerevoli preoccupazioni, non riusciamo a dare al presente l'importanza che merita. Dimentichiamo che i bambini e le bambine non hanno il peso del passato né l'ansia del futuro, ma vivono pienamente l'oggi, immergendosi profondamente nel gioco.

Alcuni consigli per ascoltare con "l’orecchio acerbo", come scriveva Gianni Rodari:

  1. Metti da parte il cellulare, evita di guardarlo mentre tuo figlio ti parla. Le novità che sta condividendo sono sicuramente più importanti di qualsiasi foto su Instagram.

  2. Quando giochi con i tuoi figli, impegnati appieno nel gioco. Sii un vero pirata, immersi nel ruolo e ricorda che quel momento speciale non si ripeterà mai più.

  3. Ascolta il tuo cuore e aprilo ai tuoi figli. I dialoghi più significativi tra genitori e figli sono quelli che partono dal profondo del cuore.

  4. Ascoltare significa, in alcuni momenti, evitare di interrompere o giudicare, ma semplicemente tacere finché tuo figlio o tua figlia non ha finito di raccontare.

  5. Ricorda che l'ascolto, da parte dei genitori, non implica dimenticare che la relazione con i figli sia una relazione paritetica. L'adulto e il bambino o ragazzo non si trovano sullo stesso piano.

  6. L'ascolto implica anche osservare, intuire e prevenire...


In conclusione, ascoltare i bambini e le bambine è un atto di amore e rispetto che apre la strada a connessioni più profonde e significative. Quando siamo disposti ad ascoltare attentamente e a valorizzare le loro parole, azioni e esperienze, promuoviamo il loro sviluppo cognitivo, emotivo e sociale. Ogni bambino è un individuo unico, con i propri bisogni e talenti, e dobbiamo incoraggiarli ad esprimere la propria individualità. Attraverso un ascolto attento, possiamo costruire un rapporto di fiducia e offrire loro un ambiente favorevole all'esplorazione e all'apprendimento. Ricordiamoci di mettere da parte le distrazioni, di immergerci nel presente e di cogliere l'insegnamento prezioso che i bambini ci offrono. L'ascolto reciproco arricchisce sia loro che noi, aprendo la strada a nuove prospettive e all'apprendimento di vita prezioso per entrambi.


14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Kommentare


bottom of page