top of page

Mini Guida per la relazione educativa in adolescenza.


Lavoro con gli adolescenti da ventisette anni, ho imparato tantissimo dai giovanissimi. Negli anni mi hanno stimolato tantissimo a non mollare mai, a non perdere mai l’entusiasmo: mi hanno insegnato la gioia del vivere il presente, il sorridere e il ridere per ogni avvenimento..

Stare con gli adolescenti è un grande elisir di lunga vita, perché sono imprevedibili, istintivi, genuini e complessi, ti mettono sempre in discussione come adulto e come educatore sono una grande fonte di crescita personale. Avere a che fare con gli adolescenti è una sfida che richiede pazienza, empatia e la capacità di ascoltarli attentamente per comprendere il loro mondo in rapida evoluzione.

Tuttavia, quando si riesce a stabilire un legame significativo con loro, si può vedere quanto siano talentuosi, creativi e desiderosi di apprendere, il che rende ogni giorno di lavoro con loro una nuova avventura di crescita reciproca.

Nella relazione educativa con gli adolescenti è necessario però attrezzarsi, perché con questa tappa evolutiva è facilissimo incappare in difficoltà relazionali e incomprensioni comunicative. Tanti genitori spesso mi chiedono se esista un manuale di istruzioni per capire gli adolescenti, ecco perché ho pensato di proporvi una mini guida in 10 consigli per una relazione proficua con gli adolescenti:


  1. Chiarezza linguistica Per garantire una comunicazione efficace con gli adolescenti, è fondamentale adottare un linguaggio accessibile e immediato. Questo significa utilizzare frasi corte e dirette, evitando qualsiasi forma di verbosità o complessità che potrebbe creare confusione o incomprensione. Quando scegliamo di comunicare in modo chiaro e semplice, permettiamo loro di ricevere facilmente il messaggio e di rispondere con maggiore chiarezza e consapevolezza. Inoltre, questo approccio favorisce un ambiente di dialogo aperto, in cui gli adolescenti si sentono ascoltati e compresi, contribuendo così a instaurare un rapporto positivo e costruttivo basato sulla fiducia reciproca.

  2. Dichiarazione aperta La chiarezza e la direzione nella comunicazione sono pilastri fondamentali per instaurare un rapporto di fiducia solido e duraturo con gli adolescenti. Quando ci esprimiamo con chiarezza, manifestando apertamente ciò che desideriamo dalla conversazione, trasmettiamo un senso di sincerità e autenticità che è essenziale per stabilire una connessione profonda. La trasparenza in una conversazione con gli adolescenti dimostra rispetto per la loro intelligenza e maturità, permettendo loro di comprendere le nostre intenzioni e le aspettative in modo inequivocabile. Questo crea un terreno fertile per la fiducia reciproca, poiché gli adolescenti si sentono ascoltati e rispettati, e possono a loro volta esprimere liberamente le loro opinioni e i loro pensieri.

  3. Espressione emotiva Esprimere apertamente i propri sentimenti e mostrare sincerità nell'interazione con gli adolescenti è un elemento cruciale per stabilire un legame autentico e significativo. Quando ci permettiamo di condividere le nostre emozioni in modo onesto, creiamo un ponte empatico che va oltre le barriere generazionali. Gli adolescenti, spesso alle prese con una fase di crescita tumultuosa, traggono beneficio dall'osservare adulti che sono disposti ad essere vulnerabili e autentici. La sincerità nel mostrare i propri sentimenti non solo li aiuta ad accogliere meglio chi siamo come individui, ma anche a sviluppare la loro intelligenza emotiva. Vedendo un adulto che gestisce le proprie emozioni in modo sano e aperto, gli adolescenti imparano a fare altrettanto, sviluppando una consapevolezza delle emozioni che li accompagnerà nella loro crescita.

  4. Promesse realistiche Evitare di fare promesse che non possono essere mantenute è un principio cardine per costruire e preservare una fiducia solida con gli adolescenti. La coerenza tra ciò che diciamo e ciò che facciamo è un indicatore fondamentale della nostra affidabilità. Quando promettiamo qualcosa e poi non manteniamo la parola, miniamo la fiducia che gli adolescenti ripongono in noi. D'altro canto, quando manteniamo le nostre promesse, dimostriamo che siamo affidabili e rispettiamo il loro tempo e le loro aspettative, contribuendo così a stabilire una base solida per una relazione di fiducia a lungo termine.

  5. Coerenza e autorità Prima di stabilire regole o dare direttive, è essenziale riflettere sulla propria capacità di rispettarle personalmente. Impegnarsi in comportamenti coerenti con ciò che si insegna è fondamentale per mantenere l'autorità e il rispetto degli adolescenti. Se diamo ordini che non siamo in grado di seguire noi stessi, rischiamo di indebolire la nostra posizione di guida e di minare la fiducia che gli adolescenti ripongono in noi. Inoltre, mostrando coerenza tra parole ed azioni, trasmettiamo un importante messaggio educativo, evidenziando l'importanza della responsabilità e della congruenza nelle nostre interazioni con gli altri.

  6. Ascolto attivo Nelle interazioni con gli adolescenti, concedi loro l'opportunità di esprimersi completamente. Pratica l'ascolto attivo, perché spesso ciò che comunicano verbalmente rappresenta solo la superficie dei loro pensieri e sentimenti. Dedica tempo a sondare più a fondo per comprendere appieno il loro punto di vista e le emozioni sottostanti, creando così un ambiente in cui si sentono veramente ascoltati e rispettati.

  7. Chiedere conferma Dopo aver posto domande per approfondire la comprensione, è essenziale concludere ogni conversazione con una conferma. Verificare se hai compreso accuratamente ciò che gli adolescenti intendevano comunicare è una tappa critica per prevenire possibili fraintendimenti. Questo gesto dimostra il tuo impegno per una comunicazione chiara e aperta, rafforzando la fiducia nella relazione e assicurando che entrambe le parti abbiano una visione comune del messaggio trasmesso. Inoltre, promuove una cultura di ascolto attivo e attenzione reciproca che può arricchire le future interazioni.

  8. Motivazioni chiare Quando ti trovi nella situazione di dover respingere una richiesta avanzata dagli adolescenti, è fondamentale dedicare del tempo a spiegare dettagliatamente le ragioni alla base della tua decisione. Fornire motivazioni approfondite aiuta gli adolescenti a percepire che le tue decisioni sono ben ponderate e basate su considerazioni valide, contribuendo così a evitare fraintendimenti e a consolidare un rapporto basato sulla fiducia e sulla trasparenza. Inoltre, offre loro l'opportunità di apprendere dai tuoi ragionamenti, incoraggiando lo sviluppo di competenze decisionali e critiche.

  9. Gestione conflitti Quando ci troviamo ad affrontare conflitti nelle relazioni con gli adolescenti, è cruciale adottare un approccio calmo e pacato. Questo atteggiamento permette di creare un ambiente in cui gli adolescenti si sentono ascoltati e rispettati, riducendo la probabilità di escalazione delle tensioni. La calma favorisce una comunicazione più chiara, consentendo a entrambe le parti di esprimere i propri pensieri e sentimenti in modo costruttivo. Inoltre, mostra un esempio di gestione sana dei conflitti, insegnando agli adolescenti come affrontare le divergenze in modo positivo. Evitare il confronto aggressivo e adottare un approccio tranquillo spesso porta a soluzioni più efficaci e durature nei confronti delle sfide che possono emergere durante la relazione con gli adolescenti.

  10. Comunicazione costante Anche in situazioni in cui gli adolescenti arrivano chiusi o poco disposti a comunicare, è importante perseverare nel cercare un punto di contatto per stabilire una connessione significativa. In queste circostanze, potrebbe essere necessario andare oltre le parole e concentrarsi su piccoli gesti che esprimono attenzione e preoccupazione. Un semplice sorriso, un gesto gentile o una domanda aperta possono fare la differenza, spesso sciogliendo il malumore e aprendo la porta a una comunicazione più aperta.


In ogni viaggio attraverso l'adolescenza, genitori ed educatori si trovano spesso di fronte a sfide e incertezze. Tuttavia, è importante comprendere che sbagliare è parte integrante del processo. Non esiste un manuale di istruzioni perfetto per comprendere gli adolescenti, ma ci sono piccoli accorgimenti che possono portare a grandi risultati. La chiarezza linguistica, la dichiarazione aperta dei sentimenti, la promessa di mantenerle realistiche e la coerenza tra parole e azioni sono tutti pilastri fondamentali per instaurare una relazione di fiducia. L'ascolto attivo, l'approccio tranquillo nella gestione dei conflitti e la comunicazione costante sono strumenti preziosi per superare le sfide che possono emergere durante l'interazione con gli adolescenti. Lavorando costantemente su queste sfaccettature della relazione educativa, possiamo creare un ambiente in cui gli adolescenti si sentono compresi, ascoltati e sostenuti. E, nonostante gli errori possano verificarsi lungo il percorso, è importante ricordare che sono un'opportunità per crescere e imparare insieme!



398 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page